Per i nostri antenati liberi guerrieri e cacciatori, per le nostre foreste del nord, per i fiumi Lena e Amur, noi ti preghiamo. Beata Vergine Maria, madre di Dio, piena di Grazia, ascolta le parole del tuo umile servo. Perdona noi, onesti criminali, per i peccati che siamo costretti a commettere. Aiutaci a combattere i politici burocrati assetati di potere e i loro tirapiedi, gli sbirri e i soldati e tutti gli altri diavoli in divisa.
O Santa Madre del Santissimo Dio, benedici le nostre armi, tempra i nostri coltelli, indirizza i nostri proiettili. E consacra noi, così che la nostra ira possa diventare la tua.

Dobbiamo avere rispetto per tutte le creature viventi. Eccetto che per: la polizia, la gente che lavora per il governo, i banchieri, gli usurai, e tutti quelli che hanno il potere del denaro e sfruttano le persone semplici.

Ti dico: rubare a queste persone è permesso. Ma ricordati: chi vuole troppo è un pazzo, un uomo non può possedere più di quanto il suo cuore possa amare.

L’educazione Siberiana,  Nicolai Lilin 2009,  Salvatores 2013

Annunci