rosso

In fondo tutto in polvere
perfino lo straccio di un viso
In brace, sotto i geloni
le stallatiti, lo stesso urlo furioso.

In profondità (impara a contenere)
Avvolta stretta da una coperta rossa
una energia millenaria
preme ancora per venire
pisciarsi partorirsi.

Tutto in fremere
perfino quello che la coperta
doveva aver strozzato o sciolto
Sotto, la più lontana sensazione
quel microbo di dolore

Al caldo, in fondo
Nessuna previsione possibile
su quando e come
troverà la porta per uscire.

Veronica Pinto

Annunci